fbpx

Come diventare abili detective con Cluedo

24 Giugno 2017

logo-giochi-briosi
Giochi Briosi - Come diventare abili detective con Cluedo

Appassionati di indagini e misteri, fatevi avanti! É arrivato il momento di investigare su crimini nascosti con Cluedo, il gioco poliziesco amato da tutte le generazioni.

Il Dottor Black è morto, chi riuscirà a smascherare il criminale? E chi sarà in grado di formulare un’accusa corretta svelando il luogo del crimine, il nome e l’arma dell’assassino?
Saranno Kassandra Scarlet, Victor Plum, Jack Mustard, Jacob Green, Diane White o Eleanor Peacock ad essere i sospettati? E quale sarà l’arma del delitto? La corda, il tubo di piombo, il pugnale, la chiave inglese, la rivoltella o il candeliere?
Le stanze della casa Tudor, invece, sono nove: la cucina, la sala da ballo, il salotto, la sala da pranzo, la sala da biliardo, la biblioteca, lo studio, la veranda e l’anticamera.

Come si gioca? Semplice! Riunitevi in salotto, create un’atmosfera di mistero con luci soffuse, aprite il tabellone raffigurante i luoghi del delitto e distribuite il materiale a ciascun giocatore: sei pedine ciascuna raffigurante il sospettato, sei carte che rappresentano gli indiziati e altre sei per ciascuna arma. Nove le carte per le stanze di casa Tudor, sei le miniature corrispondenti alle armi sulle carte, due i dadi che decidono le mosse dei giocatori e una busta che racchiude l’enigma.

Il primo giocatore seleziona con casualità tre carte (una dei sospettati, una delle armi e l’altra delle stanze) e la posiziona segretamente all’interno della busta. Questa sarà la soluzione del delitto!

Dopo aver distribuito tutte le carte a ciascun partecipante, il giocatore di turno annuncia un’ipotesi di delitto: “La Signora Scarlet ha ucciso Black nella veranda con la corda!”.
E così la pedina della Signora e la miniatura della corda vengono posizionati nella casella della veranda.

L’obiettivo di tutti è smentire l’ipotesi e, per farlo, ogni giocatore deve mostrare a turno all’interessato una carta che contiene uno degli elementi nominati precedentemente – o la corda o la Signora Scarlet- .

Ed ecco che entra in gioco il bloc notes in cui viene appuntato singolarmente il contenuto della carta mostrata.

Attenzione! L’ipotesi può essere confutata una sola volta e unicamente dal giocatore successivo al primo.

Solo chi è convinto di avere la soluzione in mano può formulare l’accusa e controllare segretamente nella busta: se la sua ipotesi è sbagliata, è costretto ad abbandonare il gioco; in caso contrario il gioco si interrompe e il mistero è svelato.

Buona fortuna!

5 Giochi Briosi da portare sotto l’ombrellone

Vi è mai capitato di trovarvi sotto l’ombrellone e non sapere come ingannare il tempo? Magari siete al mare con la famiglia o con gli amici e ognuno sta facendo cose differenti: chi scorre i social sul telefono, chi ascolta musica, chi prova a risolvere l’ultimo...

Storia dell’uovo di Pasqua

L'uovo rappresenta la Pasqua ovunque nel mondo: dipinto, intagliato, di cioccolato, di terracotta o di cartapesta sono molte le modalità con le quale le uova vengono addobbate o preparate. Ma mentre le uova di cartone o di cioccolato sono di origine recente, quelle...

Imparare giocando: si può fare anche per il Covid-19

E' stato realizzato in questi giorni il secondo gioco da tavolo sulla pandemia da un'idea di Fabrizio Iozzo. Si chiama "DPCM-Il gioco" ed è nato come una parodia per la voglia di esorcizzare questo periodo buio e riprendendo le regole del conosciutissimo "Monopoli"...

Il gioco dell’oca, dai Faraoni ad oggi

Oggi vi raccontiamo la storia del Gioco dell'oca, probabilmente uno dei più conosciuti al mondo, la cui origine, nella forma moderna, risale al XVI secolo. Ne troviamo testimonianza in uno scritto nel quale si racconta che nel 1580 Francesco I de' Medici ne fece dono...

La Divina Commedia… tutta da giocare

Come sapete alla Giochi Briosi siamo sempre molto attenti alle novità nel mondo dei giochi per famiglie in genere per quei giochi che ci aiutano a conoscere e scoprire qualcosa di nuovo.Vogliamo allora raccontarvi di un nuovo gioco, non nostro ma quando un'idea è...

Natale si avvicina

Eccoci qua cari amici con qualche suggerimento per i regali di Natale.Eh si perché se è vero che siamo a fine ottobre, è anche vero che poi alla fine ci manca sempre quell'idea un po' più divertente, il tempo o un imprevisto che ci costringono a ripiegare su un regalo...